Perle di conchiglia

Le perle di conchiglia sono un prodotto creato artificialmente da materiali naturali.

Per creare una perla di conchiglia, viene lavorato un pezzo di conchiglia con la forma desiderata, sferica, goccia, lente, barocca. Questa fase è molto importante perché determina il peso e la durezza della perla finale che devono essere più possibile simili a quello delle perle coltivate.

 

 Questa base viene poi immersa in una soluzione di polvere finissima di madreperla mescolata alla colla di pesce. In genere la polvere di madreperla viene ricavata dagli scarti dell’esfoliazione delle perle coltivate.

La miscela della copertura viene tinta, donando alla perla finita, una gamma di colori praticamente infinita.

 

Le perle di conchiglia sono sicuramente l’imitazione meglio riuscita. Utilizzano la stessa madreperla delle perle coltivate ad un prezzo minore anche se variabile a seconda dello spessore della madreperla che le ricopre. Come tutte la cose create artificialmete, i costi di produzione di questa perla sono abbattuti anche dal fatto che la produzione è facilmente controllabile nella forma e nel colore, cosa non facile nelle perle di coltura.

Siamo in piena estate, qualcuno è già in vacanza. Personalmente trovo che in vacanza è sempre meglio non portare cose di valore. Con il caldo poi, si sa che è meglio non indossare le nostre amate perle, il sudore e le creme sono agenti chimici che le rovinano.

Però con una bella abbronzatura, starebbero molto bene.

Le perle di conchiglia sono quindi, secondo me, una valida alternativa. Artificiale per produzione ma in realtà, naturale e molto simile alla classica perla coltivata.

 

 

7 Replies to “Perle di conchiglia”

  1. Pingback: Le perle di conchiglia – Perleinfila

  2. vanityinmilan

    Mi piace moltissimo, grazie per il suggerimento! Una valida alternativa economica alla perla, come dici tu senza il timore di perderla o che si rovini. Alla prossima

  3. Giulia

    Ciao cara!
    Continuo a seguire il tuo blog con molto interesse e ho cercato di capire qualcosa in più sulle perle grazie a te. Fin’ora ho utilizzato quelle naturali di acqua dolce, ma vorrei cominciare a prendere delle imitazioni, un po’ per il prezzo, un po’ per la bella forma sferica perfetta. Vorrei chiederti: ad oggi secondo te qual è la miglior imitazione della perla naturale come lucentezza e qualità di durata? Mi sembra di capire, da quello che hai scritto in questo post, che le migliori sono le perle di conchiglia (o di madreperla, sono la stessa cosa giusto?). Come classificheresti sul podio le perle di madreperla, quelle di Maiorca e le perle Swarovski? Quali sono le migliori? Grazie sempre per i tuoi consigli esperti, un abbraccio!

  4. perleinfila@gmail.com Post author

    Ciao Giulia, grazie di tutto. Io ho quasi sempre trattato perle naturali. Sicuramente le perle di Maiorca sono quelle che costano meno ma durano meno e si ingialliscono prima. Le Swarovski sono molto belle a vedersi e anche come durata ma secondo me costano troppo per essere bigiotteria pura. Le conchiglie sono proprio una cosa diversa con una rifrazione di luce diversa. Quindi concludendo a mio modesto parere le perle di acqua dolce sono sempre le migliori , si trovano di svariate qualità e prezzo e sono PERLE tutto il resto è bigiotteria.
    Buon lavoro, Cris

  5. Giulia

    Grazie Cris!
    Hai ragione, nulla regge il paragone con le perle naturali, però mi sarebbe piaciuto provare per avere delle forme sferiche perfette: ho notato che a tante clienti poco importa se sono vere o false, purché siano belle a vedersi…tu quindi mi dici che, aldilà dell’impareggiabile bellezza della perla naturale, quella più somigliante è la perla di madreperla (o conchiglia)?

  6. perleinfila@gmail.com Post author

    Direi di sì però per accontentare le clienti direi che Swarovski fa più scena anche se forse sono un po’ più care piace anche solo l’idea del nome 😉

Rispondi