Hobby artigianato

Il filo

 

Bentornati a tutti, son passati quasi 5 mesi da quando ho iniziato questa mia avventura. Pian piano, il sito e il canale youtube, stanno aumentando visibilità, iscritti e richieste. Proprio dalle numerose richieste ho capito che, nel mio primo articolo “Attrezzatura…” ero stata troppo sbrigativa. Quindi questa settimana inizio ad ampliare la sezione tecnica. Ringrazio tutte le persone che mi hanno inviato messaggi, mail o che hanno commentato per richiedere ulteriori informazioni. Spero di aver risposto a tutti, se così non fosse, un po’ per volta amplierò gli argomenti prendendo spunto dalle vostre domande.

Oggi inizio parlando del filo…

Per creare un’infilatura con i nodi classica, elegante e resistente, bisogna sicuramente applicarsi e fare parecchia pratica, ma un buon filo potrebbe facilitarci il lavoro.

In commercio si trovano, in confezioni da 2 metri, filo di seta o di nailon appositamente fatti per infilare le perle, comprendenti anche l’ago.

Questo tipo di filo, secondo la mia esperienza, presenta alcuni difetti.

La tessitura a cordoncino, rimane rigida e non scorre facilmente sotto la pinzetta.

La lunghezza di 2 metri potrebbe non essere sufficiente per una collana lunga, mentre per confezionare un classico girocollo è troppo, avremo tanto scarto.

Viene prodotto in spessori diversi ma non è divisibile, quindi saremmo costretti ad acquistarne un assortimento di misure, per poi magari usarne solo certe.

Ultimo ma, secondo me importante, è il prezzo, circa €. 1,50 al pezzo.

Per non incorrere in tutti questi difetti la mia insegnante mi consigliò l’uso del semplice filo da cucito. No non sono impazzita tranquilli deve avere certe caratteristiche che ora andrò ad elencarvi.

Il filo più adatto è quello in poliestere, io tanti anni fa (non avevo ancora internet) ho ordinato nella mia merceria di fiducia un filo bianco di poliestere lubrificato fatto di filamenti continui, il filo Coats Gral spessore 40. Questo filo ha una finitura morbida con ottima lubrificazione a basso attrito. Viene usato soprattutto in pelletteria e da me per infilare le perle più preziose. Ho fatto una breve ricerca in internet, si trova ancora. Non ho trovato il prezzo ma ho visto che è un filo professionale, i rocchetti sono come i miei, da 3000 metri. Io quella volta ne avevo dovuto ordinare un’intera scatola (12 pezzi) così sono apposto fin che campo e anche oltre.

Viene prodotto anche colorato ma in questo caso il discorso è un po’ diverso.

La varietà di colori delle pietre dure fa si che abbiamo bisogno di una vasta offerta di colori e spesso di modiche quantità. Ho scelto quindi un filo di facile reperibilità in quasi tutte le mercerie. Un filato in poliestere di alta qualità per cuciture forti e resistenti Gùtterman. Si trova in due diversi spessori 30 e 100, per le pietre dure il più adatto è quello più grosso. Il costo si aggira circa intorno ai 3,00 euro.

Questi due filati, anche se di marche differenti, hanno in comune oltre alla resistenza, la fattura. Sono composti da tre capi divisibili.

La resistenza rimane ottima anche se usati singolarmente. Qualunque sia la misura del foro, potremmo trovare il giusto spessore per una infilatura morbida e elegante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...