Australiane o Perle dei mari del sud

Le perle Australiane sono estremamente rare, le zone di produzione adatte a tale coltura infatti sono limitate. L’Oceano Indiano e l’Oceano Pacifico, tra la costa settentrionale dell’Australia e la costa meridionale della Cina, ma anche nelle Filippine e in Indonesia.

Sono le più grandi perle coltivate commercializzate del mondo.

La dimensione del diametro di una perla Australiana varia da 9 a 20 mm.

Diversi sono i fattori che contribuiscono al raggiungimento di diametri così grandi.

L’ostrica usata in queste colture, la Pinctada Maxima cresce fino ad una dimensione di 30 cm di diametro e un peso di 6 kg. Viste le grandi dimensioni possono essere nucleate con innesti molto più grandi di quelli che vengono inseriti nelle coltivazioni delle perle Akoya.

Nella coltura di questa razza di ostriche viene inserito un solo nucleo. L’ostrica viene nucleata quando il suo sviluppo raggiunge la metà della sua dimensione, circa tra 12 e 17 cm, o intorno ai 2 anni di età.

Il nucleo viene lasciato diversi anni (minimo 2 anni) nelle gonadi dell’ostrica permettendo così la formazione di uno strato di madreperla molto spesso.

A differenza dell’ostrica Akoya, la Pinctada Maxima non muore durante l’estrazione della perla. Può essere nucleata 2-3 volte nel corso della vita che può arrivare ai 40 anni.

Esistono due varietà di Pinctada Maxima, quella a labbra argentate e a labbra dorate. Questa distinzione, fatta per la diversa colorazione del bordo esterno della parte interna della conchiglia, determina il colore della perla prodotta, generalmente bianca, argento o dorata, colori rari nelle altre colture di perle.

Le acque dei mari del sud sono generalmente molto pulite e piene di plancton, nutrimento preferito dalle Pinctada Maxima.

Solamente una piccola percentuale delle perle Australiane ha forme ben rotonde, e questo fa si che quest’ultime siano considerate una rarità.

In trentanni di attività ho avuto solo una volta l’onore di infilare un girocollo di perle australiane, il loro diametro variava da 12 a 18 mm, e il costo allora era di 135 milioni di lire.

Per i collezionisti e i professionisti, il loro lustro straordinario e la loro superficie satinata e lussuosa, le rendono le più belle perle al mondo.

Annunci