Il Calcedonio

 

Il Calcedonio in realtà è il nome generico che viene dato al quarzo quando si presenta in masse compatte. Le sue caratteristiche sono molto simili appunto ai quarzi. E’ molto resistente e può essere pulito a vapore o ultrasuoni, ma se esposto a fonti di luce molto intense può perdere il colore. Il calcedonio si presenta generalmente in forma di croste o masse concrezionarie, di colore uniforme o con striature colorate di varie tonalità. A seconda del colore assunto cambia il nome dato alla pietra. In questa categoria di pietre dure si trovano, l’onice, l’agata, la corniola, il crisoprasio e il diaspro.

Mantiene il nome Calcedonio nelle colorazioni dal bianco-grigio al blu più intenso del magnifico calcedonio degli Stati Uniti.

Il Calcedonio viene usato in gioielleria per gioielli fantasia, collane, orecchini, ciondoli e bracciali. Tagliato a Cabochon, in lastrine lucidate e il fili di perle. Viene usato anche per farne dei cammei da incastonare in spille e anelli.

Come a tutte le pietre dure, anche al calcedonio blù vengono attribuite proprietà curative. In questo caso dicono che, propizi la calma e combatta l’ansia, le paure e la depressione.

Il Calcedonio bianco-grigio invece sembra aiutare le madri nel parto e nell’allattamento.

Io non ho particolari paure, però un po’ di aiuto per mantenere la calma ogni tanto non mi starebbe male, quasi quasi un filino di calcedonio blu me lo compro, se non funzionerà almeno avrò una collana in più da abbinare all’abbigliamento.

Annunci